Azienda con Sistema Gestione Integrato Qualità e Sicurezza

certificato da Rina Services Spa

ACCETTAZIONE

La Clinica è convenzionata con il Servizio Sanitario Regionale e, pertanto, essa è autorizzata ad ospitare pazienti non assistibili a domicilio ed a rischio di non autosufficienza. I degenti vengono ricoverati dopo aver ottenuto l’autorizzazione sanitaria dall’AS territorialmente competente, previa valutazione geriatrica da parte dell’UVGT distrettuale.

 

Iter operativo dell’accettazione

La Direzione riceve la richiesta di ricovero da parenti o da chi rappresenta il potenziale paziente ed inserisce l’istanza della degenza sulla “lista d’attesa”. In questa fase viene consegnata od inviata la “Carta dei Servizi”, il “Questionario di Soddisfazione” e la scheda “Documentazione Necessaria al Ricovero”. Concessa dall’AS territorialmente competente l’autorizzazione sanitaria al ricovero, il richiedente dovrà comunicare alla struttura la conclusione ed il buon esito del procedimento. L’autorizzazione può pervenire anche direttamente dall’ASL, ma solo per quei pazienti già ricoverati in strutture ospedaliere, i quali necessitano di essere trasferiti in complessi sanitari specifici. Ricevuta l’autorizzazione, la struttura organizzerà l’accettazione avviando l’iter amministrativo e le procedure socio-sanitarie.

 

Permessi di uscita

Il paziente può usufruire di permessi a condizione che la visita medica dia esito positivo, altrimenti gli è negata la richiesta.

 

Dimissioni

Stabilita dai Medici la data della dimissione, si avvierà l’iter di fine rapporto con la struttura. In questa fase il personale amministrativo avviserà tempestivamente i familiari dell’ospite per organizzare nel dettaglio l’uscita. Al paziente sarà consegnata la lettera di dimissione, nella quale sono sinteticamente riportate tutte le informazioni relative al ricovero e le indicazioni di eventuali terapie da effettuare a casa. Se la dimissione rientra nella tipologia di trasferimento in struttura ospedaliera, all’ospite uscente sarà consegnata una scheda riportante: dati anagrafici, motivo del ricovero, somministrazione della terapia d’urgenza, somministrazione della terapia ordinaria, dati estratti dalla Scheda Sanitaria, riferimenti telefonici della Clinica per eventuali delucidazioni. Prima di lasciare la camera, sarà effettuato un controllo per evitare che il paziente possa aver dimenticato degli effetti personali o qualsiasi altra cosa di propria appartenenza. Il personale dell’Ufficio Amministrativo consegnerà in busta chiusa la documentazione clinica, consegnata al momento del ricovero, ed avvierà l’iter amministrativo di dimissione. I parenti del paziente o chi lo rappresenta possono richiedere la sua dimissione, purché questa sia comunicata ventiquattro ore prima, in modo da permettere alla Struttura di organizzarsi in termini amministrativi e sanitari. Se il paziente chiede di essere dimesso contro il parere dei Sanitari, egli è obbligato a motivare e firmare la Cartella Clinica per eludere da responsabilità medici e struttura. In questo caso il paziente dovrà provvedere autonomamente alla sua organizzazione.

 

Richiesta della Cartella Clinica

Il dimissionario o chi lo rappresenta potrà richiedere copia della cartella clinica all’Ufficio Amministrativo. Entro sei giorni dalla richiesta la cartella clinica può:

  • essere ritirata personalmente dal paziente;
  • essere ritirata da persona delegata per iscritto (esibendo copia del documento d’identità del paziente).

La Cartella Clinica sarà consegnata in busta chiusa.

Strutture accreditate con il Servizio Sanitario Regionale (SSN)

SADEL di Salvatore Baffa s.p.a. - Sede legale: Via Salvatore Baffa - 88836 Cotronei (KR)

Numero iscrizione REA: KR155125 | Capitale sociale: € 10.000.000 | Partita Iva: 02178690794

Gruppo Baffa - Tutti i diritti riservati